“La morte di Achille” di Boris Akunin

Sono stordita e per quanto avessi capito che era ambientato in Russia mica avevo capito che era nella Russia zarista! Quindi dopo un subitaneo stordimento mi sono fatta prendere dalla storia, ma soprattutto dall’atmosfera che è quella che ci si aspetta: romanzata, pulita, ieratica, estrema, ma occidentale e senza problematiche. Ci sono entrata a capofitto senza pensieri e per una buona metà del libro mi sono veramente appassionata. Poi lo scrittore ha cambiato registro e un po’ mi ha annoiato. Ma procediamo con ordine.

http://www.lafeltrinelli.it/libri/boris-akunin/morte-achille/9788876846625

Prima di tutto questo libro è uno di una serie che ha per protagonista l’assessore di collegio (che sinceramente non so cosa voglia intendere) Fandorin, salito sugli altari delle buone conoscenze grazie al suo intuito e alla sua capacità di risolvere i misteri più intriganti. Al suo servizio Masa, un giapponese (che magari leggendo i libri precedenti potrò conoscere meglio) misto samurai-servitore-spalla investigativa. Questa coppia investigativa è un po’ un classico e anche qui non sembra uscire dagli schemi che tanto aiutano gli scrittori a dividere responsabilità e capacità su due uomini straordinari per non convogliare il tutto in un superuomo, eppure Fandorin risulta stranamente fuori dagli schemi, super fortunato anche quando è più disattento, mentre Masa risulta a volte macchiettistico quasi un Kato dell’ispettore Clouseau. Perché questa scelta? Non saprei dire, ma quest’altalenante caratterizzazione non mi convince più di tanto e mi lascia perplessa. Il personaggio Fandorin è interessante di suo, anche nelle sue esagerazioni, proprio perché un po’ ci si aspetta che l’investigatore sia superiore al comune uomo normale e perché “gli eroi son tutti giovani e belli” (cit.) e lui un po’ l’idea dell’eroe per caso ce l’ha; solo che questi momenti di incapacità non lo rendono più umano (e quindi il lettore può immedesimarsi meglio), ma solo fastidiosamente distratto e quindi la lettura perde di ritmo.

Altra cosa che mi ha lasciata perplessa è il cambio di registro di narrazione a circa metà libro. Non è che sia sbagliato o che abbia rovinato narrazione, investigazione e svelamento, ma solo l’ho trovato un po’ artificioso, facendomi perdere il ritmo e il senso del racconto. Alla fine un altro espediente narrativo fa riprendere la narrazione con un buon ritmo e conclude degnamente il giallo. Non vi posso dire di più, fidatevi.

Momento di panico: la lettura dei nomi propri! E la mia dote naturale di confondere nomi e personaggi, dovendo così, all’inizio, rileggere alcuni nomi e capire chi davvero sono. Non ne faccio una colpa a nessuno: è un romanzo russo e quindi i nomi sono russi e quindi per me complicati soprattutto quando partono con nomi, cognomi e soprannomi…Vostro onore chiedo la grazia!

In soldoni cosa penso di questa lettura? Che è stato un piacere conoscere questo autore anche se non sono impazzita per lui. Che il romanzo è ben scritto, logico in ogni suo passaggio, con quel minimo di descrizione che serve il lettore a rimanere preso dall’atmosfera ma non a notare errori eventuali (però mi sottometto al giudizio di qualsiasi appassionato storico del periodo della Russia zarista), anzi che è proprio l’atmosfera un po’ patinata il vero bello di questo libro. Che mi cercherò gli altri libri precedenti per vedere chi è Fandorin, chi è Masa e come si sono conosciuti, se mai è stato scritto.

voto: 6 e mezzo

Scheda

Titolo originale (scritto in caratteri non cirillici ovviamente): Smert’ Achillesa

Traduttore: Mirco Gallenzi

si ringrazia Elena Kostioukovitch per la cura editoriale

Anno di pubblicazione: 1998

edizione Frassinelli Paperback aprile 2007

stampato nello stabilimento N.S.M. di Cles (TN), printed in Italy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...